19 luglio 2020, Gotti: perdere così fa male PDF Stampa E-mail

 Perdere subendo il gol decisivo al 95° fa male ancor più se, in precedenza, hai avuto le occasioni per passare in vantaggio. E’ questo lo stato d’animo che pervade Luca Gotti dopo il 2 – 1 rimediato al San Paolo. “Ospina ha fatto una parata fantastica su Lasagna – esordisce l’allenatore dell’Udinese – Poi c’è mancata fortuna nell’occasione di De Paul (83°, tiro deviato sul palo da Koulibaly), ma è anche stato bravo Politano. Perdere così fa male. E’ un finale che si somma ad altri analoghi e ci lascia grande amarezza perché la squadra aveva in mano un punto ottenuto con grande merito. C’è anche l’orgoglio per la prestazione della mia formazione contro un grande avversario. I miei ragazzi hanno dato tutto, possono uscire a testa alta dal campo”. E la classifica è sempre positiva in ottica salvezza. La vittoria del Genoa sul Lecce ha tenuto alla medesima distanza i salentini che sono terzultimo e maggiormente a rischio retrocessione. “Fare troppi calcoli non è esercizio intelligente – sottolinea – Dobbiamo pensare a quello che possiamo fare noi lavorando tanto e con umiltà. Ora dobbiamo recuperare le energie in vista delle prossime partite in cui dovremo sempre fare i conti con l’infermeria. Dobbiamo essere concentrati sino a quando non porteremo la barca in porto”. Occorrono 3 punti ed, escludendo la sfida con la Juventus di giovedì, possono arrivare contro il Cagliari (domenica prossima) o proprio contro i pugliesi (il 29).

 

Valid XHTML and CSS.