15 luglio 2020, Miha: meritavamo di più PDF Stampa E-mail

 Un punto solo, ma potevano essere 3 se fosse entrato il tiro allo scadere di Danilo o fossero state sfruttate meglio le altre azioni create. Il Bologna può recriminare e Sinisa Mijailovic non lo nasconde. “Oggi meritavamo di più – afferma – I ragazzi hanno risposto bene dopo il pareggio di Parma. Nel primo tempo ho sbagliato io qualcosa sul piano tattico perchè pensavo che potessimo scalare meglio sui loro centrali, ma non ci siamo riusciti e così abbiamo cambiato il sistema di gioco. Con il 3–4–1–2 e mettendoci uomo contro uomo in tutto il campo siamo andati molto meglio, ci siamo stati proposti meglio in avanti. Noi dobbiamo attaccare, non possiamo aspettare. So che rischiamo, ma ci divertiamo”. Ogni formazione ha la filosofia di gioco che più si adegua alle caratteristiche dei suoi giocatori. I felsinei l’hanno trovata e migliorata da gennaio con l’arrivo di Musa Barrow che continua a segnare. “Non mi sta sorprendendo, ha qualità – sottolinea – Deve essere più cattivo, ma quando ha la palla sa cosa fare, ha il gol nel sangue. Ora partendo dall’esterno con la porta davanti + perfetto, ma nelle nostre idee è la punta centrale, ma giocando ogni 3 giorni non abbiamo tempo per lavorare sui movimenti. Deve ascoltare, allenarsi bene e non montarsi la testa”. Consigli utili, preziosi per avere una carriera sempre più luminosa e non vanificarla come ha fatto, per esempio, Mario Balotelli. Fino a quando il tecnico serbo guiderà i rossoblù sarà sicuramente un martello per il gambiano e per i suoi compagni. Il mister pensa in grande ed in questa stagione sta ponendo le basi per il futuro.

 

Valid XHTML and CSS.